Visitare Napoli in un giorno

Visitare napoli in un giorno con una guida privata?

Si, questa è stata la scelta mia e di mia famiglia. Questa estate dovevo andare a Napoli per lavoro e non ho potuto perdere l’opportunità di unire il lavoro a un viaggio in famiglia, Napoli è sicuramente una città affascinate e ricca di storia ed era dovere mio cogliere l’opportunità e farla vedere anche al mio bambino.

Ma avevo soltanto una giornata tutta libera e per questo, dovendo rendere questa giornata più efficiente possibile, ho scelto di visitare Napoli accompagnata da una guida privata. Mai una scelta è stata più azzeccata, abbiamo contattato una guida locale, Salvatore Sola, un ragazzo fantastico, colto e preparato, pieno d’amore per la sua splendida città. Salvatore ha fatto diventare una camminata per il centro di Napoli un viaggio nella storia, tradizione e cultura Napoletana, il tutto arricchito dalle tante curiosità che fa si che Napoli sia davvero unica.

 Visitare Napoli a piedi

Si! Noi abbiamo scelto di visitarla a piedi in compagni della nostra guida, abbiamo usato anche la metropolitana, anche perché Napoli ha delle stazione metropolitane bellissime, tanto che si meritano un tour turistico tutto dedicato a loro, già nella mia lista per il prossimo ritorno a Napoli. Visitare Napoli a piedi anche si avevamo un bambino di 6 anni con noi è stata la scelta migliore, abbiamo evitato lo stress del traffico e scoperto dei vicoli incredibili in compagnia di Salvatore.

Ho chiesto alla nostra guida Salvatore Sola di raccontare tutto quello che abbiamo visto nella nostra passeggiata per Napoli,  posso garantirvi che è stato indimenticabile per tutti, divertente per grandi e piccini.

 

Cosa visitare a Napoli in un giorno

Salvatore Sola iniziamo da qui, perché visitare Napoli?

Terza città d’Italia per numero di abitanti, Napoli ha una storia antica che inizia nell’VIII secolo a.C. con l’approdo dei Greci e la fondazione del primo insediamento urbano chiamato Parthenope. Innumerevoli sono state le dominazioni straniere che si sono succedute e che hanno arricchito la cultura e le arti del popolo partenopeo. Per molti secoli Napoli è stata una delle principali capitali europee.

Castelli, palazzi nobiliari, magnifiche chiese delizieranno i visitatori più colti. Non da meno le specialità gastronomiche, la vivacità e la cordialità degli abitanti, le bellezze naturali come il Golfo ed il Vesuvio. Il clima mite inoltre favorisce le visite turistiche durante tutto l’anno.


Le attrattive di Napoli sono così tante che sarebbe praticamente impossibile visitarla in un solo giorno. Forse non basterebbe una vita, ma se il tempo che abbiamo a disposizione si riduce ad una sola giornata con questo itinerario punteremo ai luoghi assolutamente imperdibili. Ci muoveremo principalmente a piedi. Solo per alcuni spostamenti utilizzeremo la metro linea 1, giusto per non stancarci troppo.

 

Visitare Napoli a piedi in un giorno: 20 luoghi imperdibile

Iniziamo il nostro tour da piazza Garibaldi, luogo ideale di partenza per visitare la città, sia che veniamo in auto che con il treno. Facilmente raggiungibile anche dall’aeroporto di Capodichino, tramite taxi oppure con bus pubblico (linea Alibus). A piazza Garibaldi c’è la stazione ferroviaria Napoli Centrale ed è collegata con le metropolitane linea 1 e linea 2.

Noi prenderemo la metropolitana nuova, la linea 1, diventata famosa per le bellissime Stazioni dell’Arte. Già la stazione Garibaldi, progettata dall’architetto francese Dominique Perrault, si presenta con un design avveniristico. Tramite un originale sistema di scale mobili si raggiungono i binari alla profondità di circa 40 metri.

Scenderemo alla fermata Dante che prende il nome dall’omonima piazza che la sovrasta. Al centro di piazza Dante, la statua ottocentesca del sommo poeta autore dei “divini versi”. Attraverso Port’Alba, che è zona ricca di librerie, ci immettiamo nel centro storico dichiarato dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”.

Dopo piazza Bellini e piazza Luigi Miraglia percorriamo via dei Tribunali, una delle strade più antiche di Napoli (i cosiddetti decumani). In via dei Tribunali si susseguono palazzi storici, chiese d’arte, suggestivi vicoli e botteghe. Non mancano trattorie, pizzerie, friggitorie, pasticcerie: irresistibili tentazioni per i più golosi ma anche posti ideali per un’adeguata pausa ristoratrice.

Una nota utile per la visita alle chiese del centro storico: generalmente esse vengono chiuse ad ora di pranzo per essere riaperte alle ore 16 circa. Quindi è consigliabile visitarle di mattina per ottimizzare il tempo disponibile.

Giunti in via Duomo giriamo a sinistra. Pochi metri per una doverosa tappa al Duomo, cattedrale della città ma soprattutto “casa” di San Gennaro. All’interno la Cappella del Tesoro di San Gennaro, uno dei massimi esempi di barocco napoletano. Dietro l’altare sono custodite le ampolle con il prodigioso sangue che periodicamente si scioglie, nella fervida e speranzosa attesa dei fedeli.

Usciti dal Duomo, torniamo in via dei Tribunali.

All’altezza di piazza San Gaetano, cuore dell’antica Neapolis, scendiamo per via San Gregorio Armeno, la famosa strada dei presepi, ma prima diamo un’occhiata alla Basilica di San Lorenzo Maggiore, felice esempio di gotico francese.

A San Gregorio Armeno è Natale 365 giorni all’anno. Qui è possibile acquistare pastori e presepi anche nel mese di agosto. Gli artigiani napoletani realizzano le meravigliose statuine con tecniche del ‘700 ma si divertono anche a rappresentare noti personaggi dei giorni nostri.

Al termine di via San Gregorio Armeno giriamo a destra in via San Biagio dei Librai, da tutti conosciuta come “Spaccanapoli” perché, vista dall’alto, sembra che questa strada divida il centro storico in due parti.
Giunti in piazza San Domenico Maggiore ammiriamo la guglia barocca di San Domenico. La piazza prende il nome dal complesso monastico domenicano dove ha soggiornato ed ha insegnato San Tommaso d’Aquino.

A pochi passi da piazza San Domenico Maggiore è da non perdere una visita alla Cappella Sansevero che contiene la scultura più famosa di Napoli, il Cristo Velato (l’ingresso è a pagamento ma ne vale davvero la pena). Attenzione nei periodi di maggiore afflusso turistico in quanto si forma una fila lunghissima per entrare (per fare prima è possibile acquistare i biglietti online).

Ritorniamo ora su Spaccanapoli e dirigiamoci verso piazza del Gesù Nuovo. Qui troveremo due tra le chiese più belle di Napoli: la basilica gotica di Santa Chiara con lo straordinario chiostro maiolicato del ‘700 (ingresso libero per la chiesa, a pagamento per il chiostro) e la chiesa barocca del Gesù Nuovo. In quest’ultima vi è la tomba del medico santo, Giuseppe Moscati, molto amato dai Napoletani. Al centro della piazza si erge l’obelisco settecentesco dell’Immacolata.

Avendo altro tempo a disposizione, si può scegliere tra il rimanere nel centro storico per una visita alla Napoli Sotterranea in piazza San Gaetano (pressi chiesa di San Paolo Maggiore, ingresso a pagamento, tour guidato di circa 1 ora e 30 minuti) oppure potremmo passeggiare su via Toledo, strada sempre viva, piena di gente e di negozi. Se optiamo per la passeggiata in via Toledo procediamo in direzione piazza del Plebiscito.

Dopo aver sorseggiato un buon caffè nell’elegante Bar Gambrinus giungiamo finalmente nella spaziosa e monumentale piazza del Plebiscito. Qui affacciano Palazzo Reale con le statue dei Re di Napoli, la Basilica di San Francesco di Paola con il bel colonnato. Superato Palazzo Reale è possibile godere di uno scorcio di belvedere che dà sul mare e sul Vesuvio.
A pochi passi da piazza del Plebiscito vi sono il mitico teatro San Carlo; Castel Nuovo, meglio conosciuto come Maschio Angioino; piazza Municipio; l’ottocentesca Galleria Umberto I.

A questo punto si è fatta sera. Non ci resta che riprendere la metro linea 1, stazione Toledo. Un’occasione per ammirare la più bella stazione ferroviaria d’Europa. Progettata dall’architetto catalano Oscar Tusquets Blanca. All’interno vi sono mosaici dell’artista William Kentridge oltre ad altre opere di artisti internazionali vari.

Ricapitolando le tappe del nostro tour “Visitare Napoli in un giorno”:

 

  • Piazza Garibaldi
  • Metro linea 1, stazioni Garibaldi e Dante
  • Piazza Dante e Port’Alba
  • Piazza Bellini e via dei Tribunali
  • Duomo e Cappella del Tesoro di San Gennaro
  • Piazza San Gaetano e Basilica di San Lorenzo Maggiore
  • Via San Gregorio Armeno (strada dei presepi)
  • Via San Biagio dei Librai (Spaccanapoli)
  • Piazza San Domenico Maggiore
  • Cappella Sansevero e Cristo Velato
  • Basilica e chiostro di Santa Chiara
  • Piazza e chiesa del Gesù Nuovo
  • Via Toledo
  • Bar Gambrinus
  • Piazza del Plebiscito e Palazzo Reale
  • Teatro San Carlo
  • Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • Piazza Municipio
  • Galleria Umberto I
  • Metro linea 1, stazione Toledo

 

Guide Turistiche Napoli su misura

La nostra scelta di contattare una guida privata è stata quella giusta e premiata, da soli non avremmo visto e capito questa splendida città allo stesso modo. La nostra guida, Salvatore Sola ha illustrato in modo impeccabile la storia e tutte le curiosità dei luoghi che abbiamo visitato.

Como ho detto prima, ero in viaggio con mia famiglia: io, mio marito, il nostro bambino e nonni. Con una guida privata abbiamo visto rispettati i nostri tempi e Salvatore è stato molto paziente anche nell’affrontare tutti i disguidi che possono sorgere quando si viaggia con anziani e principalmente con bambini piccoli. Purtroppo il nostro bimbo ha avuto il male di pancia e abbiamo anche fatto il tour dei bagni nel centro di Napoli, per farvi capire…

La nostra guida, sempre in modo gentile, ha colto l’opportunità di approfittare di questi momenti di intoppi per illustrare altre curiosità della sua città, anche portandoci in posticini squisiti dove assaggiare il famoso caffè napoletano.

Virgilio Arte e Turismo

Salvatore Sola, fondatore di Virgilio Arte e Turismo, associazione impegnata nell’opera di promozione culturale e turistica della città di Napoli. L’Associazione organizza eventi e passeggiate per far conoscere le bellezze e le tradizioni napoletane.

Contatti: [email protected]

 

 

 

Inoltre vi consiglio di leggere...

2 comments

Rispondi

Ah! Bellissima Napoli!! Rivederla nelle tue foto mi fa venire un sacco di nostalgia!! Ottima l’idea di una guida e perfetti i 20 posti da visitare in un giorno… terrò sicuramente a mente questo itinerario quando tornerò e certamente seguirò il lavoro di Virgilio Arte e Turismo. Non la conoscevo, ma il loro progetto può solo che far bene a questa bella città!! Grazie mille!

Rispondi

Grazie, si consiglio vivamente il servizio di Virgilio Arte e Turismo, Salvatore è una guida eccellente! Grazie della visita)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *