Anche tu stai sempre a lamentarti di avere un marito assente? Tranquilla, oggi vi parlo di 7 app interessanti che almeno ti aiuteranno a risolverti la vita e magari poter quasi fare a meno di lui.

Avere un marito assente che sia per lavoro o perché lui a la testa troppo sul riscaldamento del pianeta, calcio, crisi di mezz’età… Ci provoca una grande inquietudine, chiaramente soffriamo perché non ci sentiamo abbastanza considerate e amate, però oltre alla attenzioni sentimentali dei nostri mariti, molte volte a mancare sono anche quei lavori sbrigativi. Per carità, siamo capaci di aggiustare rubinetti e cambiare lampadine anche da sole, ma, dover portare tutte le responsabilità della casa da sole rompe abbastanza le scatole.

Mi dispiace per le romantiche, questo è un post all’insegna della praticità.

Si, purtroppo non possiamo stare ad aspettare per sempre questi mariti o fidanzati, anzi, sorprendiamoli con le nostre iniziative, facciamo vedere che il mondo continua a girare anche senza il loro “incredibile aiuto”.

7 app per sorprendere un marito assente e fargli capire che senza di lui sopravviverai lo stesso

Arredare e ristrutturare

State arredando o ristrutturando casa, ma la tua dolce metà ti fa portare avanti tutti i lavori da sola? Basti pensare che ristrutturare, arredare o traslocare è molte volte motivo di separazione, oltre lo stress di dover far quadrare i conti, la stanchezza di dover occuparsi di tante cose allo stesso tempo viene aggravata quando ci troviamo con un marito assente, che non partecipa a questo momento delicato.

La prima app è Amikasa e sicuramente facilità molto cose. Questa app lavora con la realtà ingrandita, potrai scansionare una zona della vostra casa e arredarla virtualmente con mobili e oggetti presenti nel mercato. Potrete anche scegliere piastrelle, colore delle pareti, pavimento… e vedrete in tempo reale la simulazione di come verrebbe l’ambiente.

Dopo potrete condividere se volete nelle rete sociale il vostro progetto, magari inviare una mail al marito e fare un scherzo: Visto amore: ho fatto tutto da me 😉

app per arredare la casa

La seconda app è perfetta per sostituire quel marito che si sente l’unico geometra del pianeta.

Per acquistare mobili e decorare una stanza in una casa, dipingere le pareti, avviare una ristrutturazione o ripensare l’arredamento di una stanza, è essenziale conoscere le dimensioni della stanza in questione. Può sembrare semplice, ma in realtà è un compito abbastanza complesso, già che esige precisione nei calcoli, immagina di comprare un mobile che non si adatta a un muro. Una app per risolvere la questione è RoomScan, effettua calcoli e disegni in tempo reale.

Basta accostare il telefono su un muro e attendere l’applicazione che calcola le dimensioni del muro. Così, da una superficie all’altra, finché, il disegno è pronto con la pianta del’ambiente. Sono i sensori interni del iPhone (l’applicazione è disponibile solo per iOS) che riconoscono le sequenze piane verticali  e misurano la distanza e la dimensione di ogn’una.

Fino a misurare tutta la casa, dopo potete trasportare le piante in PDF o DXF per AutoCAD o SketchUp.

Lui non cura più neanche l’orto o il giardino?

Anche il vostro giardino o orto ormai è abbandonato, le piaghe hanno avuto la meglio e vostro marito non è intenzionato a prendere cura?

La terza app è Yara CheckIt  è utile per identificare potenziali carenze nutrizionali, attraverso una vasta collezione di foto di diversi tipi di piante.

Con un’interfaccia semplice e intuitiva, l’applicazione funziona attraverso filtri relativi ai tipi ed i sintomi delle piante. Con esso, potrai imparare a individuare eventuali carenze e  capire i  modi per prendersi cura del proprio giardino o orto.

Organizzare bene il quotidiano

Ormai è tutto su le tue spalle e non sai come incastrare tutti i vostri impegni? La app giusta per aiutare nella organizzazione delle vostre giornate è Remember the Milk che attraverso un calendario virtuale, vi permette di organizzare la routine e gli impegni. Memorizza tutte le informazioni nel cloud, in modo da non rischiare di perdere nulla ed è sempre aggiornato.

Ottenere l’aiuto di chi sta vicino

Può capitare a tutti di aver dimenticato di comprare il caffè o il sale e non poter andare a fare la spesa proprio in quel momento in cui non abbiamo la possibilità di contare su marito, fidanzato o amici. La soluzione è questa app che cresce velocemente nei USA e spero che prenda piede anche in Italia. Si chiama Getmii e consente all’utente di effettuare una sorta di ‘annuncio’ al quartiere che può essere chiedere una tazza di zucchero o un insegnante di spagnolo. La richiesta viene quindi trasmessa fino a un migliaio di persone che sono vicino a te e basta aspettare che qualcuno si manifesti attraverso la chat della app.

Getmii usa il login per verificare la veridicità dei profili e le amicizie comuni.

Un ottimo modo di conoscere i vicini e fare più amicizie.

 

Lui ti manca tanto, ma è sempre lontano

Lui ti manca da morire, ma è sempre via per lavoro. Tutto quello che vorresti è averlo li vicino a te?

Ecco che arriva una app così strana da sembrare uscita da una puntata della serie Black Mirror. Sarà lanciata a breve, creata dalla azienda Sud Coreana Elrois e si chiamerà ‘With Me’. L’intento di questa app sarebbe “tenere viva l’ immagine” delle persone scomparse, ma nessuno vieterà di usarla anche in caso di mariti assenti.

La app sarebbe in grado di eseguire la scansione di una persona come lei è ancora viva per ricrearla digitalmente. L’immagine sarà  salvata su un server e, quando richiesto, potrà interagire con l’utente. Le immagini acquisite dovrebbero essere in grado di posare per le foto e anche chiacchierare. Bene, speriamo che questo non sia il destino dei nostri rapporti, almeno con quelli in vita.

 

Ormai l’assenza si è fatta sentire tanto che non fatte altro che litigare

Si, ormai è una situazione insostenibile,  serate a chiacchierare con un ologramma e quando vi vedete dal vivo non fatte altro che litigare. Vorresti raccontare a lui come ti senti e lui non fa altro che interromperti e non discutere la situazione.

Non sei l’unica, e poi questa abitudine maschile di interrompere una donna quando parla è così diffusa che in inglese esiste il termine “manterrupting” uomini che interrompono.

E’ appena uscita la app Woman Interrupted che vi permetterà di contare quante volte siete state interrotte nel vostro discorso. A cosa serve? Vuoi perdere la soddisfazione di farglielo vedere con una prova legittima quante volte lui non ti ha lasciato concludere un discorso?

I rapporti vengono generati ogni giorno o per settimana, mese o anno, e funziona solo quando viene attivato dall’utente. L’idea dell inventore ( la agenzia pubblicitaria BETC ), è di, in futuro, presentare uno studio di tutti i dati raccolti in tutto il mondo.

Vuoi mantenerti sempre informato sulle novità del blog? Iscriviti alla mia Newsletter e partecipa ai miei concorsi gratuiti per vincere bellissimi premi 😉

 

 

 

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *